HomeEditorialeAndiamo avanti cosi, facciamoci del male. Storie di carta stampata, 777...

Andiamo avanti cosi, facciamoci del male. Storie di carta stampata, 777 e esperti di mercato

Pubblicato il

- Pubblicità -

Non c’e’ nulla da fare. Il fantasma di Preziosi, ormai dai piu’ esorcizzato, continua a palesarsi nelle redazioni dei giornali Genovesi e negli studi degli esperti di mercato. Gianluca Di Marzio, stimato professionista, deve coprire almeno tre ore al giorno (sky TG24 ripete i blocchi come al Gambero Rosso ). Cosa deve fare poverino? Le societa’ sono ferme, a parte qualche operazione minore, in attesa dei soliti valzer che di solito iniziano dopo il primo di luglio (per essere preciso 25 giugno in poi). Allora ecco che escono i “rumors” di mercato, situazioni veramente terribili perche’ sono notizie che non escono dalle societa’ ma dagli ambienti che le circondano e cioe’ agenti, mediatori, ex direttori sportivi, dirigenti Lega, baristi e fruttivenfoli. La notizia Gudmunson e’ l’esempio. Attenzione, ci sta dire che alcune societa sarebbero interessate al calciatore perche potrebbe anzi e’ sicuramente la verita’, il vero problema, pero’, e’ annunciare la cifra di ipotetica ( nessuno in societa’ la ha decisa) di cessione. Nel caso di Albert 10 mli di euro. Una follia perche significherebbe che i 777 non ci hanno capito un belino. Non sta ne in cielo ne in terra. Pero’ qualcosa bisogna dire e quindi ce ne stiamo tranquilli perche’ la zuppa a casa la devono portare tutti. Purtroppo, pero’, non si fanno i conti con la meravigliosa stampa genovese che con Preziosi aveva vita facile ma con questi non c’e’ trippa per gatti quindi giu’ con gli avvistamenti degli Ufo a torriglia e le paure recondite che tanto ci hanno segnato. Oggi il Secolo in un articolo scritto anche bene sottolinea, parlando di Albert, quanto segue :

Ë entrato
nel mirino di diversi club,
come Sassuolo, Fiorentina
e Bologna. Il Genoa lo valuta almeno 10 milioni e non
ha intenzione di privarsene, a meno di offerte irrinunciabili. La sua cessione
non Ë certo una priorita’‡, anche se non va dimenticato
che il club ha appena chiuso
il bilancio 2022 con un negativo di oltre 60 mil…….

A parte le varie fregnacce e’ sembrato un passaggio copiato e incollato da un articolo su Perotti, Palacio, Suso eccetera. Il succo e’ : hanno chiuso il bilancio con 60 mli di negativo quindi sono con le pezze al culo e 10 mli di elemosina potrebbero far comodo. No signori miei, NON e’ piu cosi. Fatevene una ragione. Il “Cattivo Presidente” non c’e’ piu’. Lo so, lo so, ma chi me lo fa fare di farmi frantumare i coglioni e leggere il Secolo e la Repubblica? Me lo fa fare la mia eta’ essendo nato con il frusciare della carte con il colore dell’inchiostro sulle dita. Purtroppo pero’ la qualita’ e’ scarsa e destinata a scendere ancora. Vabbe’ me ne faro’ una ragione…….

Buona giornale e che il Genoa sia con voi

adriano caorsi

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

Fiorentina – Genoa i convocati

In vista della partita di Serie A Tim, in calendario domani Lunedì 15 Aprile alle ore 18.00 allo Stadio Franchi, il Genoa ha...

Radio music for peace