HomeNews«Celado, il Grifone va spostato o demolito perché disturba l'Osservatorio»

«Celado, il Grifone va spostato o demolito perché disturba l’Osservatorio»

Pubblicato il

- Pubblicità -

Pochi giorni dopo l’inaugurazione dell’opera di legno dell’artista Marco Martalar, dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia arriva l’invito a spostare o demolire l’opera, poichè si teme diventi una zona molto frequentata dai turisti.

Questo perché l’altopiano di Celado nel comune di Castello Tesino, dove si trova il Grifone, è dal 1964 uno dei quattro punti di osservazione geomagnetica permanente presenti in Italia oltre a quelli di Lampedusa, Duronia (Campobasso) e L’Aquila. Si tratta di strutture che monitorano continuamente le variazioni del campo magnetico terrestre, e la presenza di forme metalliche disturba altamente i rilievi effettuati: per questo, oltre mezzo secolo fa, i ricercatori dell’Ingv avevano scelto l’altopiano perché zona tranquilla e poco frequentata.

Speriamo la notizia giunga anche nella società rossoblù, e perché no, magari regalare questo fantastico Grifone nel nuovo centro sportivo che sorgerà agli Erzelli.

Michele

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

Maritinez, parla l’agente

Interpellato telefonicamente, Sergio Barilla, titolare della INV Sport Players Agency, riguardo le quotidiane notizie riguardanti il suo assistito J. Martinez, ci fa sapere che...

Radio music for peace