HomeNewsGenoa - Modena: le pagelle

Genoa – Modena: le pagelle

Pubblicato il

- Pubblicità -

Queste le pagelle della squadra rossoblù al termine della gara di Coppa Italia vinta dal Genoa contro il Modena con il risultato di 4 – 3:

Leali: 5

Appare insicuro e ha la responsabilità, in coabitazione con Badelj, della seconda rete del Modena. E anche sulla terza rete dei gialloblù poteva probabilmente fare meglio. Peccato perchè il suo esordio in rossoblù non è stato all’altezza dell’ottimo campionato disputato ad Ascoli nella scorsa stagione. Ci sta. Il calcio è così. Il giocatore è comunque valido e all’occorrenza siamo certi che saprà coprire al meglio le spalle di Martinez.

Vogliacco: 6

Gara come al solito tutta grinta e concentrazione, anche se la difesa questa sera in generale non è stata irreprensibile in diverse occasioni.

Vasquez: 6,5

Gioca al posto di Bani, che ha accusato un problema durante il riscaldamento, e fa la sua parte senza sbavature, con in più il merito di segnare con un bel colpo di testa la rete del 2 – 2.

Dragusin: 6

Vale quanto detto per Vogliacco, anche se sulla prima rete del Modena non è certo irreprensibile.

Martin: 6,5

Molto meglio che nelle sue prime uscite stagionali. Ara la fascia con continuità ed è una spina nel fianco degli avversari. Dai suoi piedi arrivano finalmente quei cross in area che troppe volte sono mancati nella scorsa stagione.

Thorsby: 6

Corre e lotta su ogni palla, e segna anche una bella rete su assit di testa di Retegui, che il var gli annulla per un fuorigioco millimetrico. Cala un po’ nella ripresa.

Badelj: 5,5

Cerca di dare geometrie al gioco del Grifone ma ha sulle spalle, in coabitazione con Leali, il peso dell’errore che permette al Modena di portarsi provvisoriamente in vantaggio. La sua esperienza è però una dote importante per questo Grifone.

Frendrup: 6,5

Corre e lotta a centrocampo con la consueta grinta e velocità. Ha anche il merito dell’assist a Retegui che sblocca la gara dopo un solo minuto (e trenta secondi).

Hefti: 6,5

Giocatore che sta tornando sui livelli delle sue prime apparizioni in maglia rossoblù. Sarà un’arma importante per il Genoa di Gilardino. Ha anche il merito dell’assist per la doppietta di RE-tegui.

Gudmundsson: 7

Il folletto venuto dal Nord timbra il tabellino della gara con uno splendido gol realizzato al termine di uno slalom in stile “Fuga per la vittoria”. Come al solito è uno spauracchio per i difensori avversari.

Retegui: 8

Rompe il ghiaccio in amichevole prendendo confidenza con i compagni e alla sua prima gara ufficiale mette subito a segno una doppietta, oltre a fornire una prestazione davvero buona sia in fase conclusiva che in fase di appoggio ai compagni. Merita la standing ovation che Gilardino gli concede avvicendandolo a dieci minuti dal termine.

Coda: 5

Recupero compreso gioca solo una quindicina di minuti, ma appare lento e poco ispirato.

Sabelli: 6

Per lui stesso minutaggio di Coda, ma con più grinta e voglia di fare.

Strootman: 6

Anche per la “lavatrice” ci sono solo una quindicina di minuti di gioco, con il Genoa che cercava peraltro di rallentare i ritmi della gara. E lui mette al servizio della squadra la sua esperienza per portare a casa il risultato.

Gip

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

Proseguono le certificazioni, vale tutto!

Come si sa, il genoano è complottista, infatti anche oggi alla luce della buona prestazione della banda Gilardino, il direttore di gara ha rilasciato...

Radio music for peace