HomePrima squadraGilardino: "Alchimia fantastica con la squadra e il nostro popolo"

Gilardino: “Alchimia fantastica con la squadra e il nostro popolo”

Pubblicato il

- Pubblicità -

Queste le parole del tecnico del Genoa Alberto Gilardino alla vigilia della gara di domani pomeriggio al Benito Stirpe contro il Frosinone:

“Il 6 Maggio è stato uno spettacolo incredibile, non avrei mai voluto uscire dallo stadio. Sarei rimasto lì tutta la notte a festeggiare con i miei ragazzi e con i tifosi.

Però c’è da pensare a queste due ultime gare di campionato, da affrontare con la determinazione giusta come abbiamo fatto per tutto il campionato.

E’ normale che da quando sono arrivato abbiamo cercato fin da subito di creare un’identità forte della squadra. Poi sono stati bravi i ragazzi che hanno messo me in condizione di lavorare bene. C’è stata un’alchimia fantastica, insieme anche con il nostro popolo.

Faccio i complimenti a Fabio Grosso e al Frosinone per la stagione incredibile che hanno fatto.

Sappiamo le qualità e la forza di questa squadra, ma dalla nostra ci vogliamo andare a giocare la partita nel modo giusto, cercando di limitare le loro qualità.

Ho visto in questi giorni i ragazzi mentalmente liberi, vogliosi di lavorare. Mi aspetto quindi una squadra che proponga e che sappia sacrificarsi.

Ora dobbiamo finire il campionato, quindi la testa mia e della squadra è rivolto a quello. Poi ci sarà modo e tempo per potersi sedere a parlare. Fondamentali saranno la programmazione ed il progetto. Questo sarà determinante ed è quello che io chiederò.

Sabato è stata una festa incredibile. Avevo vissuto qualcosa di simile da giocatore. Siamo riusciti a risvegliare il cuore dei tifosi genoani ed è una cosa meravigliosa.

Per me il Genoa significa tanto. In primis perchè mi ha dato l’opportunità di rientrare in un ambiente professionistico come quello della Primavera e poi della grande opportunità che ho saputo cogliere di passare in prima squadra. Merito sicuramente mio, ma anche di chi ho trovato qua a lavorare, del mio secondo Caridi, dello staff tecnico, e dei ragazzi.

Per domani ho la volontà di mantenere un’idea di squadra facendo anche qualche cambiamento con qualche giocatore che ho utilizzato meno.

Con la squadra sono stato fin da subito corretto e onesto. I giocatori più esperti mi hanno dato una grossa mano, anche quasi come allenatori in campo. Poi ho cercato di portare autostima, fiducia e qualche novità a livello tattico. Questa è stata la formula che ci ha permesso di raggiungere questo grande risultato”.

Gip

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

H.Verona – Genoa i convocati

In vista dell'incontro di Serie A Tim, in programma questo pomeriggio alle ore 18.00 al Marcantonio Bentegodi Stadium di Verona, la società ha reso...

Radio music for peace