HomeNewsGiudice Sportivo: le decisioni sull'ultimo turno di campionato

Giudice Sportivo: le decisioni sull’ultimo turno di campionato

Pubblicato il

- Pubblicità -

Sono state rese note le decisioni del Giudice Sportivo in relazione alle gare dell’ultimo turno di campionato della serie cadetta.

Nessun giocatore di Genoa e Frosinone (prossimo avversario del Grifone sabato prossimo allo stadio Benito Stirpe alle ore 16,15) è stato fermato.

E’ stato però diffidato Stefano Sabelli, che dunque al prossimo cartellino giallo dovrà fermarsi per un turno.

Sono invece in totale dodici i giocatori che saranno costretti a saltare la prossima giornata di Serie B.

Questo l’elenco completo:

MENEZ Jeremy (Reggina): Tre giornate per avere, al 49° del secondo tempo, colpito un avversario con un calcio violento alla gamba.

MAJER Zan (Reggina): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Decima sanzione).

ALTARE Giorgio (Cagliari): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Quinta sanzione).

BRUNORI Matteo Luigi (Palermo): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Quinta sanzione).

CALO’ Giacomo (Cosenza): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

CASIRAGHI Daniele (Sudtirol): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

COLLOCOLO Michele (Ascoli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

DONNARUMMA Daniele (Cittadella): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

JOHNSEN Dennis Torset (Venezia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

OLIVIERI Marco (Perugia): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Quinta sanzione).

SCHIATTARELLA Pasquale (Benevento): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Decima sanzione).

SORENSEN Frederik (Ternana): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

E’ stato inoltre multato di 7.000 euro il Pergia, con la seguente motivazione: “per avere suoi sostenitori, al 36° del primo tempo, lanciato sul terreno di giuoco un petardo ed alcuni fumogeni che costringevano l’Arbitro ad interrompere la gara per circa tre minuti; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS”.

Gip

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

I Grifoncini in prestito

Continuiamo con la nostra consueta rubrica dedicata ai giovani (e meno giovani) che il Genoa ha dirottato in prestito presso altri Club di Serie...

Radio music for peace