HomeNewsIl Milan vince (1-0) con un gol irregolare. VAR zitto, Genoa derubato,...

Il Milan vince (1-0) con un gol irregolare. VAR zitto, Genoa derubato, Zangrillo furibondo.

Pubblicato il

- Pubblicità -

E’ un calcio ormai senza vergogna. Il Milan passa a Marassi con un gol-non gol arrivato all’87’, dopo che il Genoa privo di almeno quattro titolari, più Messias “perso” 12 ore prima della gara, aveva tenuto testa gagliardamente e con orgoglio alla capolista.

Il gol realizzato da Pulisic in area era viziato da un evidentemente fallo di mano, ma il Var, nonostante le chiare immagini più volte viste, ha consigliato l’arbitro Piccinini di assegnare il gol (che non ha neppure ritenuto di andare a rivedere l’azione!), tra le veementi proteste dei giocatori rossoblù e di tutto lo stadio.

Poi l’infinito finale, con la gara che si è chiusa al 115’.

Dopo il gol, in campo è successo di tutto: il Genoa si è buttato in avanti con coraggio e su un cross il portiere milanista Maignan ha fatto una uscita da ergastolo su Ekuban (foto in alto), con il ginocchio che è andato dritto verso la gola del giocatore genoano: non contento, il numero uno ha atterrato al limite anche Gudmundsson e poi ha protestato vivacemente: che coraggio….

Questa volta Piccinini è andato al Var e non ha potuto fare a meno di espellere Maignan: Milan in 10 e tra i pali va l’attaccante Giraud.

Minuto 112’: La punizione  per il fallo di Maignan dal limite è ghiotta: sulla palla va Gudmundsson, supera la barriera ma la sfera, toccata dalla barriera, si stampa sulla traversa!

Il Genoa insiste, va in avanti stabilmente anche Martinez, cross di Dragusin, in avanti c’è una mischia. Il portiere rossoblu commette un fallo e viene nuovamente ammonito: è espulsione. Gilardino, che ha ancora a disposizione dei cambi, fa uscire al 114’ l’ottimo De Winter che fa posto al secondo portiere Leali: sicuramente un record, mai era successo che i portieri di due squadre in serie Avenissero allontanati dall’arbitro.

Non è finita però: minuto 115’: Dragusin lancia Puscas che si trova quasi a tu per tu con l’improvvisato portiere Giroud, con quest’ultimo che fa una uscita kamikaze e salva il risultato; non contento neutralizza la successiva conclusone bloccando la sfera.

La gara finisce qui, con il Genoa che viene beffato da arbitro e da Var, che senza imbarazzo hanno assegnato un gol al Milan viziato da fallo di mano.

A fine gara Gilardino preferisce non scendere in Sala Stampa, ha un diavolo (il Milan) per capello. Parla per la società il Presidente Zangrillo: “Tutti hanno visto cosa è successo. Mi pongo però dei perche; sul gol abbiamo visto tutti il giocatore milanista toccare la palla con la mano. Ma allora di cosa stiamo parlando! Era fallo di mano, non era gol. E l’arbitro è rimasta due minuti ad aspettare! Senza poi andare al Var assegnando il gol! Che tristezza”.

In conclusione un ottimo Genoa, i ragazzi in campo meritano tutti 8 in pagella.

Per il resto, questa sera a Marassi abbiamo visto cose che fanno male al calcio. E che allontanano sempre più i veri sportivi da questa disciplina sportiva. Il calcio, quello vero, quello pulito, è tutt’altra cosa.

IL TABELLINO

Genoa-Milan 0-1 

Rete: Pulisic (M) all’87’.

Genoa (4-4-1-1): Martínez (dal 104′ Leali); De Winter, Drăgușin, Bani, Vásquez; Sabelli (dal 68′ Ekuban), Thorsby, Frendrup, Haps (dal 91′ Puscas); Malinovskyi (dal 68′ Kutlu); Guðmundsson. (A disposizione: Sommariva; Hefti, Martín, Matturro, Vogliacco; Galdames, Jagiełło; Fini. Allenatore: Gilardino).

Milan (4-3-3): Maignan; Florenzi (dal 66′ Calabria), Thiaw, Tomori, Hernández; Musah, Adli (dal 66′ Giroud), Reijnders; Chukwueze (dal 46′ Pulisic), Jović, Okafor (dal 46′ Leao).
(A disposizione: Mirante, Sportiello; Bartesaghi, Pellegrino; Pobega, Romero. Allenatore: Pioli).

Arbitro: Marco Piccinini di Forlì.
Note: ammoniti l’allenatore del Genoa Gilardino, Theo Hernandez (M), Florenzi (M), Musah (M), Adli (M), De Winter (G), Martinez (G) e Tomori (M); espulsi Maignan (M) e Martinez (G). Un minuto di recupero al termine del primo tempo, 7 minuti dopo il novantesimo; circa 36.000 spettatori sugli spalti dello Stadio Ferraris.

FRANCO RICCIARDI

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

VIDEO / Ritiro estivo, il Genoa non cambia: in luglio ritorna in Val di Fassa

Tutto confermato: il Genoa per la preparazione estiva tornerà come lo scorso anno in Val di Fassa. La conferma durante una conferenza stampa che...

Radio music for peace