HomeNewsIrpef Genoa: sarà una bolla di sapone?

Irpef Genoa: sarà una bolla di sapone?

Pubblicato il

- Pubblicità -

La giornata odierna non è iniziata nel migliore dei modi per le coronarie dei tifosi rossoblù.

A minacciarle ci ha infatti pensato la Gazzetta dello Sport con un articolo a tutta pagina che riportava la notizia del mancato pagamento Irpef da parte del Genoa nei tempi prefissati.

Un ritardo di tre giorni che, secondo la rosea, se la Procura Federale decidesse per questo motivo di deferire il Club rossoblù potrebbe avere come conseguenza per il Genoa una penalizzazione variabile da uno a tre punti.

Come se non bastasse, qualche “buontempone” in mattinata ha fatto anche circolare un post falso che riportava una presunta smentita da parte del Genoa a quanto scritto dalla Gazzetta (post al quale per pochi minuti abbiamo abboccato anche noi, che presi dall’euforia e dal sollievo per la notizia non abbiamo subito verificato, come abitualmente facciamo, e per il quale ci scusiamo con voi lettori anche se appunto è rimasto solo su Facebook per pochi minuti prima che appurassimo la verità).

Detto ciò, vi riportiamo le parole del Presidente Alberto Zangrillo, che così ha commentato la vicenda:

“In relazione al tema riportato oggi su La Gazzetta dello Sport e ripreso da altri organi di stampa, la linea della società Genoa CFC è la seguente: negli ultimi giorni la società ha prodotto tutta la documentazione richiesta dagli organi federali.

Si sono celebrate formali audizioni e io personalmente ho avuto modo di confrontarmi, in vari momenti, con la massima autorità della Procura Federale. Da oggi, in ossequio ai più rigorosi principi di rispetto istituzionale, la società Genoa CFC applica la regola del silenzio restando in fiduciosa attesa delle determinazioni del Signor Procuratore Generale”.

Parole che non smentiscono la ricostruzione della Gazzetta dello Sport, ma che lasciano intravedere anche scenari molto meno gravi rispetto a presunte possibili penalizzazioni.

Se, e a questo punto ribadiamo il “se”, errore nella comunicazione dell’avvenuto pagamento ci fosse stato, il rischio potrebbe essere solamente economico, dunque il Genoa potrebbe anche cavarsela solo con una sanzione.

Non rimane che attendere le decisioni della Procura Federale.

Senza fasciarsi troppo la testa e senza facili giustizialismi o previsioni apocalittiche, che molto spesso lasciano il tempo che trovano venendo poi smentite dai fatti.

La materia in questione è troppo complessa per essere trattata sui giornali o dai semplici tifosi sui social.

Che a parlare siano dunque a tempo debito i professionisti.

Gip

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

Sorrisi e preparazione

Le gambe si fanno sempre più pesanti e i carichi di lavoro aumentano.

Radio music for peace

Still33