HomeNewsJuventus - Genoa: le nostre pagelle

Juventus – Genoa: le nostre pagelle

Pubblicato il

- Pubblicità -

Queste le nostre pagelle al termine della gara fra Juventus e Genoa, terminata con il punteggio di 0 – 0:

Martinez: 6,5

Gli attaccanti bianconeri sono sempre ben controllati dai difensori rossoblù, bravissimi a mettergli la museruola ed impedirgli così di fare male. Non deve quindi compiere particolari interventi, se non qualche uscita per sbrogliare situazioni intricate. Incolpevole sulle due conclusioni che si stampano sul palo. Un pizzico di fortuna se l’è anche meritata.

Vasquez: 6,5

Ottima prova, fatta di qualità e fisicità. Sempre attento e concentrato, dalle sue parti per gli attaccanti bianconeri non c’era trippa per gatti.

Bani: 7

Un muro invalicabile per i giocatori di Allegri. Comanda la difesa con il carisma di un veterano ed è il protagonista dell’unica grande occasione che ha il Grifone per passare in vantaggio. A un suo grande colpo di testa faceva però da contraltare un grande intervento dell’estremo difensore bianconero. Esce nel finale a causa di un colpo subìto. (Cittadini: N.G. Entra a cinque minuti dal termine, e lo fa con il piglio giusto)

De Winter: 6,5

Vale quanto detto per Vasquez. E’ ordinato e preciso nelle chiusure. A Torino probabilmente non saranno in pochi quelli che si mangiano le mani per averlo ceduto.

Messias: 6,5

Gilardino gli chiede una gara di sacrificio e lui risponde presente. La sua tecnica è fuori discussione e non ha dunque problemi a svolgere il compito affidatogli dal Mister.

Spence: 7

Probabilmente la sua miglior prestazione da quando è a Genova. Copre e spinge con continuità, mettendo in mostra tecnica e personalità. E’ giovane e può solo crescere ancora. Di questo passo il suo riscatto diventerà una formalità.

Badelj: 6,5

E’ il geometra di questa squadra. E lo fa con grande maestrìa. Smista e conquista numerosi palloni riducendo al minimo le imprecisioni. (Bohinen: N.G. Entra a cinque minuti dal termine per portare forze fresche al centrocampo rossoblù).

Frendrup: 6,5

Uno dei gioielli più preziosi di questo Grifone rampante. Corre, picchia e imposta sempre con intelligenza e con i tempi giusti. Peccato non abbia particolare confidenza con il gol, perchè altrimenti sarebbe un alieno. Esce a venti minuti dal termine per fare posto a Strootman. (Strootman: 6 La sua esperienza è una garanzia per questo Grifone).

Vitinha: 7

Questa volta parte dal primo minuto e non delude di certo le aspettative del Mister. E’ aggressivo come un velociraptor e furbo come un furetto. Mette constantemente in apprensione i difensori bianconeri e torna anche nelle retrovie per aiutare i compagni. Una prestazione davvero eccellente.

Gudmundsson: 6

Suo il cross per Bani che impegna severamente il portiere bianconero. Poi però deve prevalentemente impegnarsi a centrocampo per contrastare le iniziative della squadra di Allegri, perdendo inevitabilmente in lucidità. Forse però da lui ci si sarebbe aspettati qualche dribbling e qualche apertura in più. Esce molto stanco a venti minuti dal termine del match. (Malinovskyi: 6 Preciso e attento, contribuisce a spegnere le iniziative dei bianconeri).

Retegui: 6

Non ha praticamente mai palloni giocabili per un attaccante con le sue caratteristiche e la sua fisicità. Fa quindi a sportellate con tutti i difensori cercando di conquistarsi qualche occasione. Il suo è comunque un lavoro prezioso. (Ankeye: N.G. Fa il suo esordio in rossoblù a dieci minuti dal termine in un momento della gara non certo ideale per esaltare le caratteristiche di un attaccante.)

Gilardino: 7

Prepara bene la gara contro un avversario ostico. Si rende subito conto che mettendo troppi difensori prima o poi un gol lo prendi ed allora schiera una formazione con molti giocatori con spiccate caratteristiche offensive, anche se gli assegna però primariamente compiti di copertura. Con questa tattica il Genoa non corre grandi rischi pur tenendo i giocatori bianconeri costantemente sul chi vive per paura delle possibili ripartenze rossoblù. La missione di riuscire a portare a casa un risultato positivo è pienamente riuscita.

Gip

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

Sorrisi e preparazione

Le gambe si fanno sempre più pesanti e i carichi di lavoro aumentano.

Radio music for peace

Still33