HomeNewsLE NOSTRE PAGELLE DI GENOA - ROMA

LE NOSTRE PAGELLE DI GENOA – ROMA

Pubblicato il

- Pubblicità -

GENOA – ROMA
LE PAGELLE
MARTINEZ 6: Ha poche occasioni per mettersi in mostra, tuttavia talvolta appare poco sicuro nelle prese alte ed anche nei lanci è poco preciso…ma con una serata come questa nessuno merita l’insufficienza
SABELLI 6.5: Viene turlupinato solo una volta nell’uno contro uno da Spinazzola, in occasione del gol del pareggio. Per il resto, mostra il solito spirito combattivo e stringe i denti sino all’intervallo dopo aver subito un calcione (ovviamente) non visto da Orsato
(Dal 46’DE WINTER 6.5: Soffre molto l’intraprendenza di Spinazzola, ma con l’aiuto dei compagni riesce a limitarne l’azione)
DRAGUSIN 7.5: Assieme al fido alleato Bani concede le briciole ad uno spauracchio come Lukaku, suo l’assist di testa per il 3 a 1 di Thorsby)
BANI 7.5: Gara analoga a Dragusin, in cui occorre sottolineare una inusitata pulizia in ogni intervento e spirito di sacrificio
VASQUEZ 7: Meno appariscente rispetto ai suoi due compagni di reparto, Christensen è meno frizzante di Spinazzola e si accende solo nella ripresa, ma il difensore messicano lo contiene con sicurezza
MATTURRO 6.5: Sbaglia la lettura sul gol di Cristante, ma esordisce con la grinta e determinazione di un veterano, oltre che ad un certo peso specifico in fase di spinta. Da migliorare la pulizia del gesto tecnico, ma ha tutta una carriera davanti
(Dal ’76 MESSIAS 7: Si presenta con un trick, mette il chiavistello al match pochi minuti dopo, esordio d’impatto in un contesto favorevole alle sue caratteristiche)
FRENDRUP 8.5: MVP, parte bene da mezz’ala, fa ancora meglio da play basso, in cui oltre a non dare respiro a Dybala si fa rincorrere dal numero 21 quando si proietta in avanti e da una sua incursione nasce il gol del 4 a 1 definitivo. Sul gol di Cristante deve coprire su Christensen, lasciato solo da Matturro, e quindi non può intervenire
BADELJ s.v.: Troppo poco per poterlo giudicare, speriamo che l’infortunio non sia grave
(Dall’11’ THORSBY 7: Fa tanto lavoro oscuro, ma è sempre al posto giusto nel momento giusto: offre l’assist a Retegui e segna il 3 a 1 che mette in ginocchio i tentativi di rimonta dei romanisti)
STROOTMAN 6.5: Altro assist per la lavatrice, sente molto il match e si prende il giallo prima di uscire: anche per lui si spera nulla di grave
(Dal 30′ KUTLU 6.5: Poco appariscente ma concreto, procurerebbe in altri contesti la giusta espulsione di Mancini; nella ripresa, partecipa attivamente in trincea durante il forcing romanista dei primi 15 minuti)
GUDMUNDSSON 8: La vera Joya è lui, segna un gol d’autore e annichilisce gli avversari con finte, serpentine creando sempre superiorità e imprevedibilità
RETEGUI 8: Oltre al gol, da puro centravanti di razza, disputa una partita sontuosa anche sul piano del sacrificio, pressando, prendendo calci sulla testa senza essere minimamente tutelato (il giallo poi infatti se lo prende lui per proteste…..)
GILARDINO 8: Azzecca tutto dall’inizio alla fine, aiutato dai suoi straordinari ragazzi. Se era giusto fare un appunto su alcune scelte nelle gare scorse è altrettanto giusto stasera sottolineare la bravura di Gilardino nel preparare tatticamente e mentalmente questa partita, così come era successo contro la Lazio

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

H.Verona – Genoa le formazioni ufficiali

Le formazioni che tra poco scenderanno in campo sono state comunicate da Mister Gilardino e da Mister Baroni H.Verona Montipo' Centonze Cabal Coppola Dawidowicz Duda Serdar Lazovic Bonazzoli Suslov Noslin Genoa Martinez De Winter Bani Vasquez Sabelli Messias Badelj Frendrup Haps Gudmundsson Ekuban

Radio music for peace