HomeNewsLe pagelle di Frosinone-Genoa

Le pagelle di Frosinone-Genoa

Pubblicato il

- Pubblicità -

Mister Alberto GILARDINO: 6 – Riesce a dare un’impronta propositiva alla squadra, anche grazie a un massiccio turnover nel reparto offensivo, e l’avvio lo premia, col goal di Badelj.  Poi l’espulsione di Bani rovina i piani, insieme all’immediato pareggio dei padroni di casa.  Risistema la squadra con un razionale 4-3-2 che però concede spazi sugli esterni, a destra specialmente.  Le forze fresche non riescono a sovvertire l’inerzia del match, salvo per la rete, un po’ casuale, di Gudmunsson.  Motivazioni forse non ai massimi e un po’ di sfortuna non tolgono nulla al suo lavoro.

MARTINEZ: 6  –  La barriera sulla punizione Mazzitelli sembra un po’ al limite.  Strappa la sufficienza con un intervento ai limiti della Fisica su colpo di testa di Borrelli a inizio ripresa.

BANI: 5,5  –  Non riesce a frenare l’impeto, entra in ritardo e colpisce l’avversario: rosso leggermente severo, ma che ci può stare. Lascia quindi la squadra in dieci per settanta minuti.

VOGLIACCO: 6   – Non è facile risistemare a quattro una difesa perfetta a cinque: non riesce a ricompattare la linea, anche se non è nella sua zona che si verificano le falle.

DRAGUSIN: 6   – Preso in mezzo tra Mazzitelli e Borrelli si dà da fare, e strappa anche qualche buon intervento, ma poi si perde l’avversario sull’1-3.

HEFTI: 5,5 – Dalla sua parte arrivano i pericoli più grandi.  Speriamo ritrovi salute e condizione.

FRENDRUP: 6 – Fa quello che può, non si arrende mai, ma è costantemente messo due contro uno.

JAGIELLO (dal 74’): 6 – Prova a mettere ordine e a prendere qualche iniziativa: suo il tiro da cui scaturisce la rete di Gudmunsson.

BADELJ: 6,5  –  Il goal dell’effimero vantaggio, tanta fatica, un po’ di stanchezza.

ARAMU: 6 – Non ne azzecca moltissime, ma almeno ci prova sempre.

GUDMUNSSON (dal 74’):  6,5  –  Semina scompiglio e riesce anche a segnare.

SABELLI: 6,5  – Ce la mette sempre tutta, ma passati in inferiorità deve limitare le sgroppate; rischia la testa per arrivare a crossare un pallone difficile.

SALCEDO:  5,5  –  Non entra mai in partita.

PUSCAS (dal 65’): S.V. – Non riesce proprio a dare un contributo palpabile: troppo pochi i palloni giocabili.

EKUBAN: 6 – Non riceve molti palloni giocabili, ma si dà sempre da fare, anche in non possesso.

YALCIN (dal 78’): S.V. – Tocca tre palloni senza grande fortuna.

Roberto “Alter Ego” Monleone

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

Un buon Genoa impatta a Firenze: è 1 – 1

E' un Genoa coriaceo, e determinato a vendicare l'1 - 4 subìto nella gara di andata, quello che si presentava questa sera allo stadio...

Radio music for peace