HomeNewsLe pagelle di Inter-Genoa

Le pagelle di Inter-Genoa

Pubblicato il

- Pubblicità -

Mr. Gilardino: 7 –  Esclude a larghi tratti dal match sia la manovra delle catene esterne che la pericolosità nelle transizioni offensive manovrate dei nerazzurri: il Genoa rimane scoperto, inevitabilmente, negli half-spaces, ed è lì che le mezze ali dell’Inter capiscono di dover colpire.  Contro le squadre così forti non puoi sbagliare niente, ma è anche vero che ha funzionato praticamente tutto, e – dubbi sul rigore a parte – è visibile che il Genoa avrebbe meritato il pareggio.  Chapeau.

Martinez: 6,5 –  Incolpevole sui goal, non sbaglia nulla.

De Winter: 6,5 –  Partita concreta, senza fronzoli, senza errori.  Alla fine partecipa alla fase offensiva con passione e costrutto.

Bani: 6,5 – Bene, come sempre.  Peccato aver tolto dalla testa di Spence un bel pallone, nel finale.

Vasquez: 7 –  Qualche sbavaturina, niente di grave, avendo di fronte certi avversari.  Segna il goal che rimette in partita il Genoa.

Sabelli: 7 –  Limita molto Dimarco, mette in area diversi palloni, tra cui quello della rete di Vasquez, trasloca sull’altra fascia all’occorrenza.  Prezioso.

(dall’87’ Ekuban: S.V.)

Messias: 6,5 – Canta e porta la croce.  Ha in un piede la clava e nell’altro il fioretto.

(dal 62’ Vitinha: 6,5 – Inizia a dire la sua: segna in fuorigioco, si sbatte.)

Badelj: 7 –  Altra partita sontuosa, con qualche errorino ma un’infinità di palloni giocati da Prof.

Frendrup: 6,5 – E’ sempre lui, ma due ingenuità (ammonizione e rigore-non-rigore) lo limitano un po’.  

(dal 46’ Strootman: 6 – Gli manca il ritmo partita, si fa ammonire dopo tre minuti, ma combatte da par suo.)

Martin: 6,5 – Cancella dalla partita Dumfries facendolo ammonire, poi cala e viene sostituito.  

(dal 62’ Spence: 6,5 – A tratti semina il panico: con quelle gambe da fenicottero sembra arrivare tardi, invece arriva.  Poteva anche rendersi pericoloso, ma Bani non lo vede e gli toglie la palla buona dalla testa.)

Gudmunsson: 6 – Di incoraggiamento.  Forza, ragazzo!

Retegui: 6,5 – Si fa un mazzo come nessun centravanti visto recentemente, si rende pericoloso: gli è mancato solo il goal.

Roberto “Alter Ego” Monleone

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

Sorrisi e preparazione

Le gambe si fanno sempre più pesanti e i carichi di lavoro aumentano.

Radio music for peace

Still33