HomeNewsLe pagelle di Salernitana-Genoa

Le pagelle di Salernitana-Genoa

Pubblicato il

- Pubblicità -

Mr. Gilardino: 6,5 – La prepara prevedendo tutte le mosse e l’approccio dell’avversaria, mette insieme gli undici che ha, e predispone la partita tatticamente realistica: contenimento e ripartenze intelligenti.   La porta a casa nonostante lo schiaffo preso a freddo.  Mezzo punto in meno perché certe dichiarazioni, se si fanno in pubblico, si fanno dopo la partita, non prima.

Martinez: 7 – Anche oggi come sempre. Qualche rinvio sbilenco, ma tanta sostanza e sicurezza, in porta, in uscita bassa e alta, sempre.

Vogliacco: 6,5 – Ha bisogno di ritrovare la miglior condizione, ma non sfigura: speriamo non sia niente.

(dal 70’ Thorsby: 6 – Fa quello che gli è stato chiesto, senza brillare, senza errori.)

Bani: 7 – A parte il goal subìto non ne sbaglia mezza, con un brutto cliente come Simy che la mette sul fisico e sulla furbizia.

Vasquez: 6,5 – Un paio di uscite da mettersi le mani nei capelli, ma tiene il fortino con garra e disciplina: messo in mezzo solo da Kastanos nel finale.

Spence: 6,5 – Un po’ spaesato, spostato di fascia, fa il suo e mostra anche qualche sprazzo dell’esterno che – speriamo – potrà dare il suo contributo.

Malinovskyi: 6,5 – E se il Play del futuro lo avessimo già in casa?

Badelj: 6 – La porta a casa mettendo Retegui in porta, ma quante palle perse, anche se non sempre per colpa sua.

Strootman: 7 – E’ ovunque, morde, scalcia e pulisce palloni come un ventenne.  Si gusta la merenda gentilmente offerta dai tifosi avversari.  Poi si spegne, inevitabilmente.

(dall’87’ Ekuban: 6 – Esattamente come Thorsby.)

Frendrup: 6,5 – Con oggi ho visto tutto: perfino Frendrup sbagliare più di tre passaggi in una partita.  La fortuna di qualunque allenatore.

Gudmunsson: 7,5 (MVP) – Il possesso palla offensivo se lo porta sulle spalle tutto da solo, e alla fine va anche ad aiutare su Candreva e Kastanos.  Strepitoso.

Retegui: 6,5 – Segna un goal da attaccante vero, ma per il resto, la condizione ancora latita.  Perde una marea di palloni, fatica a liberarsi, lotta ma soccombe spesso.  Verranno tempi migliori, intanto si è sbloccato e questo aiuterà.

Roberto “Alter Ego” Monleone

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

Fiorentina – Genoa i convocati

In vista della partita di Serie A Tim, in calendario domani Lunedì 15 Aprile alle ore 18.00 allo Stadio Franchi, il Genoa ha...

Radio music for peace