HomeNewsReggina: tre "spine" per Inzaghi

Reggina: tre “spine” per Inzaghi

Pubblicato il

- Pubblicità -

Se il Genoa deve prendere atto con rammarico della perdita di una pedina importante del suo centrocampo come Haps (per lui campionato finito a causa della frattura del Perone), per la gara di domani sera al Luigi Ferraris anche il tecnico della Reggina Filippo Inzaghi è alle prese con qualche problema legato agli infortuni.

Come da lui stesso infatti dichiarato nel corso della rituale conferenza stampa pre gara (riportata dal sito ufficiale della società calabrese), oltre ai lungodegenti Obi e Ricci il tecnico degli amaranto non avrà infatti a disposizione neanche l’ex rossoblù Galabinov (infortunato) oltre agli Under 21 Pierozzi e Fabbian. Certa l’assenza del primo, tornato infortunato dal ritiro azzurro, ancora in dubbio invece la presenza del secondo, che non ha potuto allenarsi con i compagni per tutta la settimana e per il quale Inzaghi deciderà dunque solo all’ultimo su una sua possibile presenza sul terreno di gioco.

Inzaghi ha poi elogiato il Genoa per il campionato che sta conducendo, asserendo poi di voler rivedere a Genova “la mia Reggina, quella che ha regalato grandi emozioni e se l’è giocata con chiunque. Lo meritano la proprietà e la società, lo meritano la città ed i tifosi e lo meritano anche i miei ragazzi, che nonostante i recenti risultati negativi ad oggi sono ancora lì, tra le prime, a giocarsi un posto nei playoff”.

Il tecnico ha poi voluto sottolineare la sua amicizia con Alberto Gilardino, elogiandone le caratteristiche.

Domani sera per Inzaghi sarà poi una serata speciale per il fatto di aver raggiunto il traguardo delle trecento panchine fra i professionisti. Ma come lui stesso ha sottolineato “E’ una bella soddisfazione, che però passa nettamente in secondo piano rispetto all’importanza di tornare a fare punti”.

Gip

- Pubblicità -GenoART

RUBRICHE

POPOLARE

Gilardino: “A Firenze con coraggio”

Ecco le parole di Mister Gila alla vigilia di Fiorentina-Genoa. Dall'andata ad oggi c'è il mondo. Cosa significa affrontare la Fiorentina?"E' normale che ci sia...

Radio music for peace